Brunitura metalli: Perché

Nelle navi reali i metalli, esposti all’azione del mare e degli agenti atmosferici, col tempo scurivano molto rapidamente. Questi pezzi spesso venivano verniciati, così come moltissimi altri pezzi della nave non in metallo. Passavano così dai loro colori naturali ad altri molto più scuri, quasi neri, per via del processo di ossidazione che subivano o della colorazione ” color pece” che gli veniva data. Modellismo significa, come sappiamo bene, riprodurre in scala e quanto più fedelmente possibile un oggetto. Per questo motivo si ricorre alla brunitura dei metalli o alla colorazione. Brunire i metalli o colorarli di nero (opaco), rendendoli scuri, simula il processo di ossidazione che questi subivano o le tinte che gli venivano date, aggiungendo particolare realismo al nostro modello navale.

Brunitura metalli: Prodotto e avvertenze

Il prodotto utilizzato per la nostra prova si chiama Novacan Black Patina. E’ un prodotto molto utilizzato nella realizzazione delle vetrate artistiche perché capace di scurire, uniformandolo, il colore del metallo che compone il telaio della vetrata e delle saldature realizzate per fissarlo. Nel nostro caso, come già detto in precedenza, lo useremo per simulare il processo di ossidazione dei metalli presenti nei nostri modelli navali.
Come ogni prodotto chimico sono presenti le avvertenze in merito all’utilizzo di questo liquido. Si consiglia, durante il suo utilizzo, l’utilizzo di tutti i sistemi di protezione; dai guanti in lattice all’uso in un ambiente ben ventilato. Talvolta le indicazioni possono sembrarci eccessive ma in fin dei conti la prudenza non è mai troppa ed è buona norma prendere le dovute precauzioni.

Brunitura metalli: La tecnica

La “tecnica” per brunire i metalli usando il Novacan Black Patina è davvero semplice. Non è indispensabile ma si suggerisce di usare un contenitore di vetro della misura più adatta alla brunitura dei nostri pezzi e ci si versa il prodotto. A questo punto si immergono i pezzi da brunire all’interno del brunitore e si agitano leggermente. Si rende necessario agitare leggermente i pezzi poiché, durante la brunitura, si potrebbero creare delle microbolle sulla superficie dei pezzi in brunitura, che ne comprometterebbero la corretta ed uniforme brunitura.
Quando il livello di brunitura raggiunto ci soddisfa estraiamo i pezzi dal Novacan Black Patina e li passiamo in un contenitore con dell’acqua pulita. Il lavaggio dei pezzi arresta la brunitura del metallo non permettendo al liquido di agire ulteriormente.
A questo punto non ci resta che estrarre i pezzi anche dall’acqua e di lasciarli asciugare completamente appoggiandoli sopra a della carta assorbente.

Brunitura metalli – Considerazioni finali

Facciamo presente che con il brunitore per metalli è possibile brunire metalli di diverso tipo quali, ad esempio, rame, ottone, zama e così via, ovviamente con risultati differenti e alcune volte non completamente soddisfacenti. Ciascun metallo richiederà dei tempi leggermente diversi, più o meno lunghi, per raggiungere il livello di brunitura desiderato. L’uso del contenitore di vetro ci consente proprio di valutare a che punto è la brunitura. Basterà comunque un minimo di esperienza per capire come si comporta con i diversi tipi di metallo.

Buona visione!