Il ponte di batteria ospiterà ventotto cannoni, quattordici per murata. Diciotto di questi cannoni, una volta poggiato il ponte di coperta risulteranno invisibili dall’esterno. Ovvero non si potrà chiaramente identificare l’affusto nella sua struttura. In pratica si vedrà sbucare solo la volata del cannone dal sabordo. Inoltre non sarà possibile sistemarli o aggiustare l’alzo del cannone per tanto sono obbligato a farlo ora nella maniera più sicura possibile. Purtroppo il primo fasciame dello scafo deve essere ancora messo per tanto la nave verrà girata sottosopra più e più volte durante tutta questa fase. Gli affusti quindi dovranno essere fissati in qualche modo al ponte per evitare che si stacchino.

Il posizionamento e la messa in opera dei cannoni completi e non delle consuete mezze canne fornite dal KIT OcCre è una mia scelta. Mi piace l’idea che l’osservatore possa in qualche modo vedere la luce passare attraverso il carabottino del ponte di coperta al ponte di batteria e intravedere così parte dell’affusto. Ovviamente avrei potuto semplificarmi il lavoro ed utilizzare le mezze canne, non avrei sprecato così tanto tempo nella costruzione degli affusti, ma la resa? Sarebbe stata la stessa? No di certo!

DIANA - Dettaglio dei perni per fissare i cannoni in posizione.
DIANA - L’affusto fissato al ponte.

Le foto mostrano come ho fatto. Ho praticato due fori, di un paio di millimetri, sul cuscino anteriore e posteriore dell’affusto. Ho posizionato l’affusto davanti al sabordo e ho preso le misure corrette della posizione in cui dovrà stare. Con una matita ho segnato i buchi corrispondenti ai due fori e, succesivamente, con un trapanino a mano ho forato il ponte. Ho infilato un tondino di legno di 2 mm attraverso il foro facendolo passare attraverso l’affusto e incollato il tutto al ponte. Il cannone lo farò passare successivamente attraverso il buco del sabordo. Ovviamente prima ho calcolato l’alzo e l’allineamento della canna.

Per i due cannoni di prua ho dovuto inventarmi anche un supporto che potesse sostenere l’affusto perché ovviamente, se avessi utilizzato le mezze canne, non ne avrei avuto bisogno.

DIANA - Inserimento del cannone dall’esterno.
DIANA - Il cannone correttamente posizionato e fissato.

“In questo modo gli affusti saranno saldamente ancorati al ponte e non rischierò che si stacchino durante le fasi di stesura del primo fasciame”

E’ fondamentale che tutti gli affusti stiano al loro posto durante le fasi di stesura del primo e secondo fasciame. Se avessi usato solo la colla, senza fissare l’affusto con i perni, avrei rischiato il distacco dell’affusto stesso. Un colpo, una caduta accidentale, una qualsiasi stupida mossa avrebbe potuto compromettere un distacco accidentale  di uno degli affusti giocandomi così la veridicità che volevo dare al mio modello. L’utilizzo dei perni sugli affusti mi ha complicato il lavoro ma è stata una mossa saggia di cui ancora oggi sono soddisfatto di aver messo in pratica.