A cosa servono i riempimenti di poppa e di prua? Anticamente le navi non erano costruite con un numero di ordinate così basso come per il modello della DIANA. Il numero era ben superiore perché il fasciame esterno doveva poggiare sulle ordinate in maniera precisa e completa.

Non costruendo una nave in arsenale, bensì un KIT, i progettisti si sono limitati alle ordinate strettamente necessarie affinché il fasciame possa poggiare. A poppa e a prua però il fasciame è costretto a compiere curve molto strette ed è decisamente vantaggioso autocostruirsi dei riempimenti in balsa per non avere poi problemi durante la messa in opera del primo fasciame.

diana riempimenti di poppa
diana riempimento di poppa lato sinistro
diana riempimento di poppa sul lato destro

Ricordo che il primo fasciame, fungerà solo ed esclusivamente da appoggio per il secondo fasciame che ha funzione estetica. Gli errori quindi che si potranno intravedere durante la posa del primo fasciame saranno da considerarsi irrilevanti. E’ fondamentale però una posa ordinata e strutturalmente corretta, cioè che presenti le reali curve che la nave possiede, affinché il secondo fasciame possa essere posato senza imperfezione alcuna.

“I riempimenti sono stati posizionati a poppa, a prua e a metà nave, ovvero all’altezza del baglio maestro”

diana riempimenti di prua
diana riempimento di prua
diana riempimento di prua

Come ho detto poco sopra, per i riempimenti ho usato delle tavole di balsa. La balsa è facilmente levigabile semplicemente con un foglio di carta vetrata. Una volta presa in maniera grossolana la misura la si inserisce tra le ordinate e si passa la cartavetrata fino al raggiungimento della forma voluta.