costa sottovento di patrick o'brian

Costa sottovento: Un’avventura di Jack Aubrey e Stephen Maturin – Master & Commander (La Gaja scienza)

di Patrick O’Brian
Trad. P. Merla

Editrice Longanesi & C.

Romanzo

Leggi le recensioni e acquistalo su Amazon.

ROMANZO

Costa Sottovento è il secondo romanzo dello scrittore Patrick O’Brian.

Anche in questo romanzo, così come in tutti gli altri che seguiranno, i protagonisti principali dell’avventura saranno sempre gli stessi ovvero il “fortunato” Capitano Jack Aubrey capitano di fregata della Marina Inglese agli arbori del 1800 e il suo fidato amico e medico di bordo Stephen Maturin.

Dopo la prima bellissima avventura qui recensita, “Primo Comando”, i nostri due personaggi si ritrovano nuovamente in mare a capo di un vascello assai strano, la Polychrest. Una corvetta capricciosa e alquanto instabile a causa della sua conformità, ma ben armata. Il capitano J. Aubrey dopo l’avventura “sfortunata” con la sua corvetta Sophie è stato “invitato” a formare velocemente un equipaggio e a riprendere il mare al più presto eseguendo ordini precisi ma purtroppo decisamente meno allettanti e soprattutto meno remunerativi di prima. Il periodo precedente all’imbarco, il breve periodo di pace che aveva in qualche modo impensierito il capitano Aubrey con una forzata permanenza a terra, luogo non gradito per un Capitano di fregata, volge quindi e finalmente al termine. Napoleone e tutta la Francia, forti e consapevoli della loro potenza militare, dichiarano guerra all’Inghilterra mirando alla supremazia in mare. Con le loro grandi navi da 74 cannoni, con equipaggi ben addestrati alla navigazione e al combattimento, sono pronti a prendere il controllo delle vie d’acqua e dei porti, ma non hanno compreso la reale difficoltà di piegare e sottomettere un’intera nazione come l’Inghilterra che, pur essendo meno equipaggiata e meno armata, vanta gli ufficiali di marina più preparati e temerari al mondo. Ufficiali ed equipaggi motivati e ambiziosi, sognatori di gloria, lodi, e denaro ma soprattutto onorati di vestire i colori della ROYAL NAVY.

Non vi è alcun dubbio che il nostro Capitano Aubrey non veda l’ora di buttarsi nella mischia ma riuscirà ad affrontare una vera battaglia con a bordo qualche amico, un manipolo di uomini mal addestrati al mare e una nave che sembra far acqua da tutte le parti?

Considerazioni personali

Questo secondo romanzo di Patrick O’Brian è, come il primo, una grande avventura marinaresca per appassionati del genere. Il filo conduttore della trama questa volta tende un pochino di più al “rosa” rispetto al romanzo “Primo Comando”, a causa di alcuni personaggi femminili sui quali l’autore ricama ruoli importanti e che nel susseguirsi di alcune vicissitudini diventano splendida cornice ad un contesto molto più articolato e inaspettato.

Per noi appassionati del genere, sarà sempre importante osservare e rapportare il fattore “terminologia marinaresca” di cui, come sempre, un comodo glossario a fine libro sarà in grado di fornire tutte le spiegazioni sui termini utilizzati. Moltissimi i termini usati quindi ma anche moltissime situazioni di vita marinaresca vissute direttamente a bordo, in cui è quasi un piacere immedesimarsi per assaporare e vivere al meglio, con l’equipaggio, la tensione palpabile di ogni singolo momento.

Buona lettura da Modellismo Navale Storico