costruiamo un modello di nave a vela vol 1

Costruiamo un modello di nave a vela Vol 1

a cura di Giancarlo Bassi e Federico Ostan

ANB – Associazione Navimodellisti Bolognesi

Costruiamo un modello di nave a vela Vol 1 è il primo di tre volumi che l’A.N.B., Associazione Navimodellisti Bolognesi, ha preparato per noi modellisti appassionati di modellismo navale storico.

Come preannunciato nell’articolo “REPORTAGE HOBBY MODEL EXPO 2017 – NOVEGRO“, il terzo volume di questa serie è in fase di ultimazione e la sua uscita non ha ancora una data certa. Non ci sentiamo pertanto di pronunciarci a tal proposito. In fiera al MODEL EXPO 2017 abbiamo potuto osservare e leggere la bozza di questo terzo volume che riguarderà le attrezzature di bordo ovvero le artiglierie, le ancore, le imbarcazioni e quant’altro.

Entriamo subito nello specifico di questo primo volume. Di cosa si tratta in realtà?

Costruiamo un modello di nave a vela Vol 1 – Introduzione

Costruiamo un modello di nave a vela Vol 1, introduce il modellista, neofita e non, al fantastico mondo navale dando spiegazioni fondamentali su come era costituita una nave dell’epoca, la sua struttura, il suo scafo.

Gli autori partono con degli accenni di storia affinché il lettore possa calarsi appieno nelle argomentazioni trattate successivamente. Se ci siamo cimentati da poco nella costruzione di un modello navale è giusto, prima d’iniziare la costruzione vera e propria, capire perché l’uomo sia arrivato ad avere necessità di costruire mezzi di questa portata così dispendiosi di uomini, attrezzatura e materie prime.

Intere foreste venivano decimate per poter usufruire di tutto il legno necessario alla costruzione di queste fortezze naviganti. Fortezze all’apparenza inespugnabili, considerata la loro mole e il loro armamento, ma pur sempre mezzi con i loro difetti e le loro fragilità architettoniche.

La progettazione della struttura era quindi fondamentale. Teniamo ben presente che coloro che disegnavano le navi riuscivano a farlo senza l’ausilio di un computer o, più semplicemente, di una calcolatrice. Queste navi rasentavano però la perfezione. L’equilibrio e l’armonia è quasi paragonabile ad una struttura dei giorni nostri. Come facevano a realizzarle? Ve lo siete mai domandato?

E’ giusto quindi capire il modello ancor prima di costruirlo. Fare un passo indietro. Mettere da parte colla, chiodini e manuale. Calarsi per un attimo nei panni di uno di quei maestri d’ascia dell’epoca. Imparare la tecnica e soprattutto il perché di alcune metodologie di costruzione.

Costruiamo un modello di nave a vela Vol 1 – La necessità di fare chiarezza

Ecco spiegato il motivo per cui gli autori hanno deciso di partire dalla descrizione dello scafo. Capire i disegni, capire la struttura portante, capire il sistema di costruzione è parte fondamentale della nostra storia e ci aiuterà a costruire il nostro modello con cura e dettaglio senza approssimazione alcuna. Se impareremo dalla storia, il nostro modello diventerà automaticamente parte di essa perché sarà stato costruito con conoscenza e tecnica.

Le scale di montaggio che di solito mettiamo in atto impongono una modalità di costruzione che si discosta da quella reale. E’ anche vero che spesso si costruisce senza sapere. Sappiamo che quel pezzo va lì perché è il manuale a dirlo. Non ci è però chiara l’importanza di quel pezzo nell’insieme del contesto. Chi ha appena cominciato la nobile arte del modellismo navale potrebbe arrivare a pensare che una nave fosse costituita realmente dalla dozzina di ordinate che ha trovato nella scatola o che le stesse fossero anche nella realtà piene, come fossero delle paratie stagne che separassero le varie zone della stiva. Altri potrebbero arrivare a credere che gli alberi del vascello fossero piantati direttamente sul ponte di coperta o che i pennoni fossero inchiodati agli alberi. Per farla breve, se non si sa, se non si conosce un minimo di storia, è facile avere questi dubbi.

Costruiamo un modello di nave a vela Vol 1 – Teoria e Pratica

Questo primo volume spiega nella prima parte LA TEORIA. In maniera semplice e chiara com’era costituito lo scafo, i rivestimenti interni ed esterni del fasciame e la sua chiodatura, i ponti, le impavesate e i boccaporti. Arriva a chiarire alcuni concetti fondamentali su come veniva costruita una nave dell’epoca.

La seconda parte tratta invece LA PRATICA. Si mette finalmente mano al nostro modello. Si rendono chiari molti concetti e consigli per noi modellisti. Veniamo aiutati su come procedere alla costruzione dello scafo del nostro modello. Vengono spiegate in dettaglio le migliori tecniche da adottare affinché il modello prenda la forma corretta e la struttura risulti armoniosa e fedele all’originale. Aiuta ad interpretare e capire i disegni presenti nel manuale di costruzione del modello affinché le curve armoniose dello scafo possano prendere pian piano forma. Per l’osservatore sarà quindi un piacere guardare il modello e osservare in dettaglio la sua forma filante e le sue curve così coinvolgenti.

Gli autori danno precise istruzioni su cosa sia meglio utilizzare. Consigliano materiali e attrezzature e svelano le migliori tecniche per risolvere, con intelligenza, ogni problematica riscontrabile in fase costruttiva.

Il volume ha moltissimi disegni e moltissime fotografie, soprattutto in B/N ma molte anche a colori,  che nel loro insieme saranno in grado di mostrare in dettaglio ciò che viene descritto nel testo.

Costruiamo un modello di nave a vela Vol 1 – Considerazioni personali

Questo libro è piacevole da leggere e, allo stesso modo, utile da consultare in caso ci sia bisogno di un consiglio, di un suggerimento, per approfondire o meno un argomento.

E’ disponibile nell’edizione in brossura con copertina in cartoncino morbido oppure nell’edizione “elite” con rilegatura e copertina rigida ovviamente ad un costo leggermente più alto.

Questo volume merita l’attenzione di tutti coloro che vogliono comprendere meglio il modellismo navale storico ed il suo costo è sicuramente ragionevole ed adeguato considerato il valore dell’opera.