Giusto spendere due parole sulla colorazione dello scafo. Alcuni dicono che sia più giusto lasciare il legno al naturale e quindi al suo colore principale. Altri modellisti invece sostengono che se anticamente l’imbarcazione era colorata giusto riportarla in auge con i suoi colori naturali. Ci sono pro e contro per entrambe le correnti di pensiero.

Innanzitutto, per mantenere il legno al naturale, tu, come modellista, devi aver fatto un lavoro eccelso. Un lavoro senza difetti e, soprattutto, devi aver posizionato correttamente il fasciame perché questa cosa verrà notata immediatamente dagli occhi degli osservatori. La colorazione invece, riesce a nascondere sicuramente alcuni difetti ma ne mette in evidenza altri e, specialmente se è fatta in maniera superficiale, si può incorrere in spiacevoli inconvenienti.

Ovviamente, nel caso si decida di utilizzare una colorazione, è giusto utilizzare colori acrilici della marca che più desiderate. Alcuni però meglio provarli su delle superfici simili per riscontrarne la resa. Il legno assorbe molto, soprattutto se non è trattato in alcun modo come nel nostro caso, per tanto potrebbero essere necessarie diverse passate.

Nel caso in cui invece si decida di lasciare il legno al naturale consiglierei dei mordenti che lasciano comunque il legno di una colorazione opaca, piuttosto che degli oli di diverse tonalità che tendono a rendere la superficie lucida. Decidete voi quale sia la soluzione migliore per il vostro modello e soprattutto quanto volete che risulti, una volta finito, veritiero e realistico.

Uno scafo lucido, in tutta onestà, dipinto o no che sia, io non l’ho mai visto.

“Io, da modellista inesperto, sono consapevole del fatto che la mia stesura del secondo fasciame, anche se bella, non è venuta in maniera perfetta”

Scotland - Dettaglio della verniciatura vista da prua.
Scotland - Lo scafo colorato visto dal lato di sinistra.

Non ho lisciato a sufficienza il primo fasciame sperando di recuperare la cosa più tardi ma non è decisamente il giusto approccio. Se un difetto è visibile o si pone rimedio immediatamente oppure non lo si recupera più.

Io non so quale documentazione sia in mano alla Corel, casa produttrice di questa scatola di montaggio, per stabilire i giusti colori dello scafo ma, osservando il mio modello, ho preferito colorarlo e celare così alcuni difetti dovuti alla mia scarsa esperienza. Esistono però fotografie di alcuni modelli non verniciati, realizzati lasciando il legno al naturale, che sono un vero spettacolo per gli occhi.