Siamo arrivati al crociare i pennoni sul nostro albero di maestra. Nella Scotland ci sono tre tipi di pennoni diversi. Il “pennone maggiore” o di maestra, che è il più lungo e il più vicino al ponte della nave. Il pennone di “gabbia” , che è il pennone mediano dei tre e infine, il più alto di tutti, il “pennone di velaccio” .

I pennoni sono paralleli al piano del ponte e questo grazie agli “amantigli” ovvero delle cime la cui funzione è proprio quella di tenere i pennoni in quella posizione. Ogni pennone è costituito anche da un marciapiede, assicurato da uno, due o più reggitoi, che altro non erano che dei pendenti di corda che reggevano appunto il marciapiede. I marciapiedi servivano ai gabbieri, ovvero ai marinai addetti alle vele, a inferire le vele o nella fase di sferita delle stesse. I piedi poggiavano sul marciapiede e l’addome al pennone, in questa posizione i marinai potevano recuperare anche la vela. Oltre agli amantigli ci sono le “drizze” che hanno il compito di abbassare o di alzare i pennoni a seconda del movimento della barca al vento.

SCOTLAND - Il pennone maggiore in posizione.
SCOTLAND - I tre pennoni fissati all’albero di maestra.
SCOTLAND - Mario sospeso sul marciapiede del pennone maggiore.

“Ferma in banchina, a riposo quindi, i pennoni sono calati nel punto più basso dell’albero a loro concesso”

Il pennone maestro, quando la nave risulta ferma in banchina, viene lasciato solitamente nella sua posizione, mentre il pennone di gabbia viene abbassato fino alla testa di moro. Il pennone di velaccio viene invece fatto scendere fino alla crocetta degli stragli. I pennoni si abbassano grazie a dei paranchi nei quali scorrono le drizze. Un paranco semplice è costituito da due bozzelli nei quali scorre la drizza che permette al pennone di alzarsi o di abbassarsi.
Ogni pennone è assicurato all’albero maestro grazie ad una corda (alcune volte anche dei ferri) chiamata “trozza” che avvolge il pennone stesso all’albero e gli permette di discostarsi quel tanto che basta per scorrere sull’albero maestro.  Di tipi di “trozza” ve ne sono diversi modelli e fattezze.  Questo dipende soprattutto dal periodo storico della nave, dalla grossezza della nave ,ma anche dalla zona di rimessa ovvero dalla sua nazione di appartenenza.

SCOTLAND - La trozza montata sul pennone maggiore.
SCOTLAND - La trozza montata sull’albero di gabbia.
SCOTLAND - La trozza del pennone maggiore.